SILVESTRO FRANCHINI

SILVESTRO FRANCHINI

NAZIONALITÀ: ITALIA

Bio

“Meglio un chiodo in più che un alpinista in meno"

Detto alpinistico trentino

Nato a Madonna di Campiglio dove vive e lavore, Silvestro è guida alpina e maestro di sci. Ha iniziato a sciare all’età di 3 anni e fino all’età di 21 ha sciato tutte le estati e gli inverni, facendo anche parte della Nazionale Italiana. Forse è proprio sciare la specialità di Silvestro, anche se si muove molto bene anche su roccia di qualsiasi tipo: ciò che preferisce è l’arrampicata in fessura!
La montagna per Silvestro è il posto dove è nato, dove vive, il suo parco giochi e il suo ufficio. La sua migliore memoria è la prima ascesa del Pilastro Est del Kishtwar Shivling (Himalaya), mentre la peggiore è aver visto suo fratello Thomas cadere dalla parete nord della Busazza (gruppo Presanella, Trentino).
Il 2018 è stato l'anno del grande viaggio attraverso le Ande, "Los Picos 6500". Con il fratello Tomas ha salito le 16 cime più alte del Sud America (eccezione del Yerupaja in Perù dove la vettà è mancata giusto per qualche metro per questioni di sicurezza). Il 2019, invece, è un anno che Silvestro ha dedicato ad un progetto cinematografico, ripetendo le vie e raccontando la vie che Cesare Maestri  ha percorso in Trentino.

Intervista

1) Chi è il tuo partner di cordata preferito e perchè?
In questo momento della mia vita ho talmente tanti interessi diversi nel mondo verticale che non ho un partner preferito in assoluto. Per quanto riguarda l'alta montagna il mio compagno è mio fratello Tomas vista l'esperienza che abbiamo maturato assieme in questo terreno. Se si parla di arrampicata pura il mio partner preferito è Manuel Bontempelli, un grande amico fin dai tempi delle gare di sci e un vero appassionato di roccia. Se il terreno è plaisir la mia climbing partner preferita è la mia ragazza Anna.

2) Prima scarpetta o scarpone LaSportiva che hai avuto?
Le Cobra arancioni.

3)  Libro preferito sul tema montagna e alpinismo?
"Settimo grado" di Messner.

4) La montagna che vorresti vedere almeno una volta nella vita?
Sono curioso di vedere dal vivo una montagna di 8.000 metri

5) Contribuisci a progetti culturali o di solidarietà?
Dal 2015 sono Presidente della Sezione Sat di Madonna di Campiglio, ci occupiamo di sentieristica, diffondere la cultura della montagna e del rispetto dell'ambiente promuovendo anche l'alpinismo.

In primo piano

  • 2010 Vincitore dei campionati italiani Juniores di Slalom Speciale
  • 2013 Diventa una Guida Alpina UIAGM
  • 2015 Primo viaggio in Perù con l'apertura della via "La Divina Providencia" sul Nevado Churup
  • 2016 Prima salita del pilastro est inviolato del Kishtwar Shivling (India)
  • 2018 Los Picos 6500 - scalata delle 16 montagne più alte del Sud America (Argentina, Cile, Bolivia and Perù)

Prodotti preferiti

News correlate