Condividi: 

Pierra Menta 2017: Lenzi- Eydallin win for the third time in France.


Alla prima tappa de La Grande course, grande il successo deglia tleti LA sportiva: sul podio assieme a Damiano Lenzi (primo in coppia con Eydallin), anche Alexis Sevennec, Michele Boscacci e Nadir Maguet

Parata azzurra all’arrivo della 32ma Pierra Menta, che vede i quattro atleti del CS esercito tagliare il traguardo mano nella mano.
Damiano Lenzi e Matteo Eydallin festeggiano così un poker di primi posti che vale l’ennesimo sigillo al Tour de France dello Scialpinismo, mentre il team La Spo Michele Boscacci - Nadir Maguet, si prende tutti gli applausi per il grande successo di tappa che vale il terzo posto nella classifica generale.

Una tappa in vero stile La Grande Course quella che si è corsa sabato sulle nevi di Areches Beaufort, con oltre 2000 m di dislivello positivo, tratti a piedi, creste aeree e funamboliche discese. A rendere il tutto ancor più spettacolare, i tre passaggi nella torcida di Col de la Forclaz, dove ad attendere gli atleti vi erano più di 5000 spettatori.

La gestiscono bene Lenzi e Eydallin che sanno far tesoro del proprio vantaggio e fanno gruppo con Boscacci-Maguet dalla prima salita all’ultima discesa. A seguirli con un po’ di margine, la coppia franco-iberica Sevennec-Burgada, mentre Barazzuol-Favre resistono poco più indietro.

Eydallin-Lenzi chiudono così con i quattro giorni di Pierra in 10h23’55” con 13’18” su Kilian Jornet Burgada e Alexis Sevennec e con 16’11” su degli splendidi Michele Boscacci e Nadir Maguet, fieri di un grande recupero dopo una seconda tappa sfortunata, fra problemi tecnici e penalizzazioni.

Quarti, si classificano Filippo Barazzuol e Valentin Favre, quinto il capitano del team La Sportiva Bon Mardion assieme al compagno Gachet, sesti Kuhar-Skjervheim, settimi Nil e Oriol Cardona Coll, mentre a chiudere la top ten troviamo l’italianissimo Filippo Beccari in coppia con il francese Perillat Pessey.

Al femminile podio inalterato come da pronostico: nuova vittoria in solitaria di Emelie Forsberg e Laetitia Roux con il crono totale di 13h18’32” con 18’30” sulle svizzere Jennifer Fiechter e Séverine Pont Combe e 13’52” sulle transalpine Axelle Mollaret e Lorna Bonnel.


guarda la gallery

Highlight Products