PAOLA GELPI

PAOLA GELPI

DATA DI NASCITA: 06.03.1994
NAZIONALITÀ: ITALY

Bio

"Perchè corre?" "Avevo voglia di Correre".
Non riuscivano a credere che uno poteva correre tanto senza una ragione particolare

Forrest Gump

Fisioterapista e maestra di sci alpino nel tempo libero ho sempre amato praticare sport e nell’adolescenza ho vestito la maglia azzurra nel canottaggio. La passione per lo sci alpino mi ha portata a trasferirmi in Trentino e a scoprire un’attrazione irrefrenabile per la montagna e gli sport outdoor. Durante l’inverno mi mantengo in allenamento con lo sci alpinismo mentre in estate mi dedico totalmente al mountain-running.
Negli ultimi anni ho partecipato a numerose skyrace e vertical race, correre in montagna rappresenta per me una valvola di sfogo, un’evasione dalla routine quotidiana per raggiungere la vetta e contemplare paesaggi mozzafiato che solo dall’alto e circondati dalla natura si possono pienamente ammirare. Amo mettermi sempre alla ricerca di nuove sfide e da qui nasce il desiderio di trasformare la passione per tutto ciò che la montagna offre in qualcosa di più. Mi definisco una persona con i “piedi per terra” ma che in montagna ama sognare.

Intervista

1) Qual è il tuo posto preferito per correre?
La parte più selvaggia del Brenta Settentrionale: Sasso Rosso e Pian della Nana, rigorosamente partendo dalla porta di casa!
2) Qual è la tua specialità?
Prediligo le Skyrace, le più mozzafiato, anche se mi piacerebbe avvicinarmi alle Skymarathon. Amo le salite tecniche e muscolari, da affrontare a lunghi passi aggrappandosi alle rocce.
3) Hai una routine pre-gara?
No, mi piace vivere “alla giornata”
4) Quando e perchè hai iniziato a correre?
Per caso circa 4 anni fa, letteralmente inseguendo amici che si avventuravano per boschi. La decisione di vivere in un piccolo paese di montagna mi ha spinto a cercare nuovi stimoli sportivi, correre sembrava rappresentare la libertà che poco avevo assaporato nei lunghi anni di agonismo, il fascino delle montagne ha fatto il resto.
5) Quali sono le tue scarpe La Sportiva preferite?
Bushido II
6) Cosa bolle in pentola?
Ho ancora tanto da migliorare e tanto su cui lavorare, soprattutto in discesa, ma il desiderio di affermarmi in questo sport è innegabile. Mi piacerebbe seguire un importante circuito internazionale di Skyrunning e prendere parte ad alcune delle più “mitiche” competizioni; con la consapevolezza di aver giocato al meglio tutte le mie capacità. Vorrei sempre confrontarmi con i migliori anche per la sola soddisfazione di averci provato.

 

In primo piano

  • 2015 Primo di scarpe da corsa
  • 2015 Prima Skyrace e prima vittoria
  • 2017 Top Ten alla Dolomites Skyrace
  • 2017 1° posto al Vertical Vioz
  • 2018 Primo (e spero ultimo) infortunio

Prodotti preferiti