Condividi: 

My Trango Tower Story: alla scoperta della Norvegia e del Nordskottraversen con Hendrik Morkel


Le avventure firmate La Sportiva #MyTrangoTower vanno avanti con la storia di Hendrik Morkel. Blogger finlandese molto popolare nel mondo outdoor, questa estate ha trascorso alcuni giorni interessanti visitando la regione Steigen in Norvegia, dove insieme ad alcuni amici ha portato a termine la traversa del Nordskottraversen.

Nel caso non aveste mai sentito parlare del Nordskottraversen, potete considerarvi tranquillamente perdonati. Nemmeno io ne avevo mai sentito parlare prima di questo viaggio, quando alla fine di agosto ho visitato la norvegese regione di Steigen e, a parte il nome, generalmente è difficile saperne qualcosa di più. Quando ci si avvicina al piccolo villaggio di pescatori di Nordskot è necessario oltrepassare dal versante sud la massiccia montagna che domina il borgo per vedere questa enorme lastra grigia che culmina in una cresta esposta a forma di “U”. Proprio allora abbiamo capito che la nostra avventura sarebbe stato attraversarlo, prendere o lasciare.

Il Nordskottraversen è un percorso in cresta adatto ad hikers più e meno esperti, capace di offrire viste mozzafiato sulla più famosa penisola di Lofoten, a patto che il tempo si dimostri collaborativo. La nostra prima mattina, al momento della partenza dall'isola di Manshausen il terreno era asciutto ed il cielo chiaro, con sprazzi di sole che sbucavano tra le montagne. Anche quando, qualche ora più tardi, abbiamo raggiunto la sommità del monte Sørskottinden, punto più alto prima dell’inizio della lunga traversata, le condizioni meteo sembravano ancora ottimali.
Fatto, questo, che è cambiato abbastanza rapidamente una volta arrivati in cresta: lentamente ho visto come le nuvole e la pioggia si sono spostati dall'oceano verso di noi, prima nascondendo le isole, poi la vetta di Sørskottinden e presto noi. Circondato da un muro grigia con pioggia proveniente da ogni lato, non era rimasto nient’altro da fare che tirare il cappuccio sui nostri caschi e proseguire verso la fine!

Abbiamo incontrato ed affrontato diverse salite, ripide e scivolose, ma malgrado il tempo sfavorevole il viaggio è stato ricco di risate e cioccolato condiviso mentre proseguimmo verso la fine della cresta. Arrivati ad un certo punto, ci siamo ritrovati ci siamo ritrovati ad un passo da un burrone alto più di 70 metri, ed è stato l’unico momento in cui abbiamo ringraziato la scarsa visibilità della giornata - alcune cose, è meglio non vederle…
Con il continuo intensificarsi della pioggia durante la giornata, anche la cresta sembrava intenta a farsi sempre più impervia, finché abbiamo raggiunto la parte finale della traversata, con la pioggia ai suoi massimi storici proprio mentre preparavamo la nostra attrezzatura per la discesa.

Senza farci abbattere dal tempo, abbiamo cercato di allungare la nostra avventura addentrandoci nella fitta boscaglia che dalle pendici della montagna portava fino a riva, percorrendo una stretta gola disegnata da un bellissimo ruscello. Siamo così ridiscesi lungo la vallata aggrappandoci ad alberi di betulla giganteschi, saltando da un masso coperto di muschio all’altro e passeggiando attraverso i cespugli di mirtilli fino ad arrivare alla riva, dove la nostra corsa verso l'isola era già in attesa di partire. Tra una risata e l’altra, fradici e felici siamo saliti a bordo, contenti che al nostro rientro avremo trovato una calda sauna ad aspettarci dopo questa memorabile avventura sul Nordskottraversen!

L’attrezzatura:
Soprattutto durante la fase finale di attraversamento della fitta boscaglia della vallata sono stato molto felice di indossare i miei Trango Tower GTX La Sportiva. Dopo una giornata intera passata sotto la pioggia, avere i piedi asciutti e non doloranti è stata una delle cose che più ho apprezzato. La suola si è dimostrata perfettamente reattiva sul granito scivoloso della cresta ed il grip non è venuto a mancare nemmeno nei tratti più fangosi, mentre il peso contenuto dello scarpone abbinato al carico non troppo pesante scelto per lo zaino, ha fatto sì che anche dopo una lunga giornata in montagna i miei piedi stavano ancora benissimo. La climbing zone è stata preziosissima durante le numerose salite su e giù: sicuramente, questo scarpone sarà mio compagno in molte altre avventure future!

 

About the Author: Figlio di genitori olandesi e tedeschi ma ormai finlandese d’adozione, Hendrik Morkel, è autore del famoso outdoor "Hiking in Finland". Hendrik ha iniziato il suo blog nella primavera del 2009, dopo aver letto molti interessanti blog esterni ed esserne stato ispirato. Visto che in Finlandia non c'era nessun blog sul backpacking in lingua inglese, si è preso l’onore e l’onere di presentare questo bellissimo paese e mostrare ciò che ha da offrire agli amanti del mondo outdoor in tutte le loro sfaccettature.
Leggi le sue avventure in Scandinavia e nel resto del mondo, sul suo blog: hikinginfinland.com

Highlight Products