Condividi: 

Black Friday: fai la differenza


La Sportiva supporta EOCA (European Outdoor Conservation Association) associazione no profit dedita alla salvaguardia dell'ambiente e devolve il 15% del ricavato del Black Friday weekend a sostegno delle attività della stessa.

L’industria europea dell'outdoor in azione

Nell’estate del 2006, un piccolo gruppo di aziende outdoor si è riunito per raccogliere fondi con lo scopo di riqualificare alcune grandi aree outdoor. Volevano trovare un modo pratico per finanziare progetti di conservazione, che supportano e proteggono l’ambiente dove vivono – approfittando inoltre della loro passione di stare “là fuori”. Anche se c’erano già alcune aziende europee che avevano un loro programma ambientale, la loro è stata un’occasione di sfruttare il potere collettivo nel devolvere direttamente i fondi in specifici progetti e fare una differenza tangibile per le aree selvatiche minacciate, le specie e gli habitat.

In 11 anni, ci sono ormai più di 130 membri EOCA, inclusi brand, produttori, rivenditori e fornitori, dalla Norvegia alla Spagna, dall’Irlanda alla Repubblica Ceca. Negli ultimi anni, EOCA ha finanziato 93 progetti in 44 Paesi differenti, arrivando ad una cifra di 2,3 milioni di euro – mostrando che, collaborando assieme, il settore outdoor europeo può davvero fare la differenza!

I progetti scelti sono stati vari e numerosi quanti sono i membri e non sono strettamente circoscritti da confini geografici. Tutti i progetti devono proteggere gli habitat minacciati e le aree selvagge e devono essere connesse all’industria dell’outdoor.  Finora EOCA ha operato in Macedonia, Scozia, Austria e Nepal; supportando ricerche sul cambiamento climatico e l’uso dei pesticidi in Europa; la protezione delle paludi in Irlanda; la ricostruzione, la salvaguardia e la semina delle foreste in Repubblica Ceca, Bolivia e Svezia; la creazione e il miglioramento di habitat preziosi e selvatici per elefanti in Tailandia e Kenya, orsi bruni nel nord della Spagna, delfini in India, scoiattoli rossi in Inghilterra, uccelli rapaci in Georgia e falchi in Bulgaria e smaltimento di tonnellate di rifiuti dalle montagne ai mari.


EOCA 2 Million Tree Campaign

La scorsa estate, per celebrare i 10 anni di EOCA e i 2 milioni di euro raccolti per la conservazione, l’Associazione ha lanciato l’ambizioso progetto “2 Million Tree Project”, con lo scopo di raccogliere soldi per piantare 2 milioni di alberi nei prossimi 2 anni.

Grazie agli alberi possiamo ricavare diversi benefici, offrendo aria pulita sia per gli appassionati di outdoor ma anche per le comunità locali. Forniscono inoltre protezione dalle frane e dalle valanghe, dalle inondazioni e dalle tempeste. Forniscono un habitat per specie selvatiche e un luogo di divertimento per gli appassionati di outdoor. Per non parlare del ruolo che svolgono nella lotta contro il cambiamento climatico, assorbendo anidride carbonica e fornendo ossigeno! Contando il lavoro svolto dai membri di EOCA per sostenere il progetto di piantare gli alberi e gli ultimi finanziamenti ricevuti, il totale attualmente è di: 1,842,607!!!


Raccolta fondi per il progetto "2 Million Tree"

Come parte del progetto 2 Million Tree Project, EOCA ha lanciato un progetto all’inizio del 2017 in cui tutti possono partecipare – raccogliendo più soldi per più alberi e lasciare come eredità da parte dell’industria europea outdoor e allo stesso tempo dagli appassionati di outdoor. Questo progetto, quindi, pianterà 80,000 alberi in Nepal lungo 3 dei percorsi di trekking poco battuti e ogni 10 euro donati verso questo progetto, TMI sarà in grado di piantare altri 25 alberi in queste zona degradata!
Per dare un contributo a questo progetto e all’EOCA 2 milioni di alberi, cliccare il sito seguente www.outdoorconservation.eu oppure www.eoca.de e cliccare sull’icona donazione.

Mentre sta crescendo sempre di più la consapevolezza del cambiamento climatico e i danni dell’uomo all’ambiente, anche l’importanza del lavoro dell’EOCA sta aumentando. Sempre più aziende e appassionati di outdoor prendono parte al progetto, e maggiore sarà l’impatto e la differenza che l’industria può fare con i paesaggi delle zone selvatiche che sono anche il loro sostentamento - e soprattutto: la sua passione.
 

Per maggiori informazioni riguardo EOCA, il lavoro che fa e il progetto, vai al sito ufficiale www.outdoorconservation.eu