Compártalo: 

Ledro Skyrace: in 500 al via per la seconda edizione


La seconda tappa del circuito La Sportiva Mountain Running Cup è pronta a prendere il via questa domenica sulle suggestive sponde del Lago di Ledro (TN). Ad affrontare i 19 chilometri di tracciato e i 1610 metri di dislivello positivo, ci saranno 500 runner provenienti da tutt’Italia.

Paolo Bert, Patrick Facchini e Christian Varesco del Team La Sportiva, ma anche Daniel Antonioli (Cs Esercito), Gil Pintarelli e Mattia Gianola a loro volta del Team Crazy, Filippo Bianchi (Montura Running Team) per arrivare al giudicariese Marco Filosi (Atletica Valchiese), al moriano Christian Modena (Team New Balance) o a Luca Miori (Team Noene). Insomma, un ventaglio quanto mai aperto che verrà giudicato dal Senter dele Greste, il tratto aereo che collega le tre vette toccate dal tracciato di gara, vale a dire Cima Caret (1793), cima Parì (1988) e Cima d'Oro (1703), tre punte del tridente di un percorso che avrà come già in passato inizio e fine a Mezzolago, a pochi metri dalle sponde del Lago di Ledro.

In campo femminile occhi puntati soprattutto sul terzetto del Team La Sportiva formato da Lisa Buzzoni, Chiara Gianola ed Elisa Grill, pronte a spendere ogni stilla di energia in una sfida entusiasmante.

Appuntamento quindi domenica a Mezzolago, ancora una volta per divertirci tra acqua, cielo e montagna, ancora una volta, Mountain Running Cup!

">

Il Senter dele Greste è pronto per fare da giudice supremo alla Ledro SkyRace 2017, la prova di corsa in quota che domenica 11 giugno vedrà al via 500 runners sfidarsi sui 19Km e 1.610 metri di dislivello nella prova valida come secondo atto del circuito LaSportiva Mountain Running Cup, per la prima volta ospitato in un ambiente premiato come Riserva della Biosfera di Unesco.

La seconda edizione della Ledro SkyRace è stata presentata ieri mattina sulla suggestiva terrazza dell'Hotel Mezzolago affacciata direttamente sulle acque color cobalto del Lago di Ledro. In cabina di regia l'SSD Tremalzo e i suoi volontari capaci di allestire al meglio un tracciato di gara da sogno e capace di conquistare gli amanti della corsa sui sentieri: i primi 400 pettorali si sono volatizzati in poco più di un giorno, mentre sono bastate poche ore per assegnare ulteriori 100 posti.

Dopo il successo della trascorsa Trentapassi, anche a Mezzolago saranno presenti al via molti big, a partire dal campione uscente Andrea Debiasi (Team Crazy) che dodici mesi fa impiegò 1:56'37" per presentarsi al traguardo di Mezzolago, imitato al femminile dall'altra trentina Simonetta Menestrina (2:32'18"). Sulla strada che separa Debiasi dal bis ci sono però diversi e qualificati pretendenti, come gli specialisti Paolo Bert, Patrick Facchini e Christian Varesco del Team La Sportiva, ma anche Daniel Antonioli (Cs Esercito), Gil Pintarelli e Mattia Gianola a loro volta del Team Crazy, Filippo Bianchi (Montura Running Team) per arrivare al giudicariese Marco Filosi (Atletica Valchiese), al moriano Christian Modena (Team New Balance) o a Luca Miori (Team Noene). Insomma, un ventaglio quanto mai aperto che verrà giudicato dal Senter dele Greste, il tratto aereo che collega le tre vette toccate dal tracciato di gara, vale a dire Cima Caret (1793), cima Parì (1988) e Cima d'Oro (1703), tre punte del tridente di un percorso che avrà come già in passato inizio e fine a Mezzolago, a pochi metri dalle sponde del Lago di Ledro.

In campo femminile occhi puntati soprattutto sul terzetto del Team La Sportiva formato da Lisa Buzzoni, Chiara Gianola ed Elisa Grill, pronte a spendere ogni stilla di energia in una sfida entusiasmante.

Appuntamento quindi domenica a Mezzolago, ancora una volta per divertirci tra acqua, cielo e montagna, ancora una volta, Mountain Running Cup!

Highlight Products