Share: 

Mixed Climbing: Korra Pesce su Aiguille Verte


La forte guida italiana, ormai stabilitasi a Chamonix, ha recentetmente ripetuto la via Gabarrou-Silvy (1000 mt M8 WI5+)

Il 19/20 marzo con i miei compagni Martin Elias e Jon Griffith abbiamo compiuto una rara ripetizione invernale della Gabarrou Silvy all'Aig.Verte. Si tratta di una salita stupenda in un ambiente  molto suggestivo che propone difficoltà importanti su roccia e misto di grande qualità. Nonostante le condizioni non ideali a causa delle recenti nevicate partiamo con la prima funivia con materiale per un bivacco lungo la via. La prima parte presenta 9 di tiri di roccia che decidiamo di scalare in dry tooling. Le difficoltà sono importanti ma la roccia é ottima e si protegge bene con camalot e qualche dado. Mi godo questi tiri in testa e al tramonto giungiamo in cima al bastione roccioso inferiore. Questa salita é da non perdere per tutti gli amanti di grandi vie alpinistiche. Tagliamo un bivacco 5 stelle sulla cresta di neve che da accesso alla parete superiore. A forza di fare e disfare gli zaini prima della partenza ci siamo dimenticati la bottiglia di gaz per il Jetboil. Per fortuna Martin ha portato un po di prodotti tipici spagnoli, per quanto riguarda la sete ce la teniamo fino al ritorno previsto, si spera il giorno seguente. Il mattino fa molto freddo e ancora una volta mi stupisco quanto calde siano le Batura 2.0. Salite invernali con bivacco non sono piu le stesse da quando sono uscite. Jon risale il pendio di ghiaccio che porta alla goulotte superiore dove Martin passa avanti. Una delle mie leash elastiche si stacca ed una delle picche precipita ai piedi della parete. L'idea di continuare con una sola picca lungo la goulotte verticale e i ripidi pendii e cresta sino alla vetta mette una certa pressione ,ma continuiamo fiduciosi e nel pomeriggio siamo in vetta senza troppe complicazioni. Celebriamo e scendiamo il canale Nord per raggiungere il ghiacciaio d'Argentière e risalire ai Grand Montets a recuperare i nostri sci e lasciarci scivolare alla luce della frontale sino in valle. Un'altra magnifica avventura nel mio giardino. Korra Pesce