Teilen: 

La Sportiva Epic Ski Tour: in 2018, alpine guides available to accompany the less experienced


La Sportiva Epic Ski Tour torna con una seconda edizione ancora più “4 All”. Dall’8 all’11 marzo tutti potranno godere della bellezza delle Dolomiti e dei percorsi originariamente proposti dal comitato organizzatore, con la possibilità di prenotare un guida alpina riservata ai neofiti dello skialp.

La Sportiva Epic Ski Tour torna carica di novità per la sua edizione 2018, e si fa ancora più “4 All”.
Il diktat che la manifestazione si è posto fin dal principio e vuole continuare a comunicare, è quello di essere un format adatto a tutti, dall’agonista al semplice appassionato: “Il successo sta nel non considerarsi mai al top, non ci si può mai dire arrivati”, afferma il suo ideatore Kurt Anrather.

Dall’8 all’11 marzo,  tutti potranno godere della bellezza delle Dolomiti e dei percorsi originariamente proposti dal comitato organizzatore dell’Alpe Cermis, Passo San Pellegrino e Passo Pordoi, ma che l’anno scorso avevano subito cambiamenti per le ostili condizioni meteo. Per la sua seconda edizione, Epic Ski Tour offre ai suoi iscritti un’ulteriore succosa opportunità volta ad agevolare la performance di tutti i concorrenti che lo necessiteranno, ovvero partire con una guida alpina che accompagnerà passo dopo passo gli ‘apprendisti’ dello skialp durante le tre giornate di gara. Per questi ultimi, i quali però ovviamente non rientreranno nella classifica finale, lo svolgimento del raduno sarà un po’ diverso rispetto agli agonisti in quanto i tracciati più difficili e pericolosi per un neofita dello scialpinismo come la scalata al Pordoi, comporteranno (se si desidera) la discesa tramite la funivia dopo esser giunti alla Forcella.

Confermati anche i responsabili dei tracciati, Massimo Dondio si occuperà della notturna sul Cermis, per un totale di 9.5 km con 750 metri di dislivello, Thomas Zanoner sarà patron  dei 10 km con 79 metri  di dislivello al Passo di San Pellegrino, sui sentieri della Grande Guerra. Ultima ma non per importanza la tappa curata da Oswald Santin: otto chilometri e 980 metri di dislivello al mitico Passo Pordoi. “La Sportiva Epic Ski Tour ha infinite potenzialità”, assicura l’organizzatore del Sellaronda marathon

 

Iscriversi è già possibile, ed a quote imperdibili, le stesse che permetteranno di inserirsi nella contesa capace di offrire ben 46.000 euro di montepremi. La tariffa di 160 euro include l’accesso in griglia di partenza, ristori, pasta party, pacco gara, assistenza tecnica, pettorale personalizzato e ‘Welcome Present La Sportiva Epic Ski Tour’ a scelta tra La Sportiva Combo Helmet o una felpa tecnica da scialpinismo de La Sportiva, entrambi del valore di 139 euro.

Iscrizione aperte qui: https://www.epicskitour.com/evento/iscrizione-gara-sci-alpinismo/

Highlight Products