Condividi: 

Skimountaineering: Ieri la federazione ha ottenuto il riconoscimento ufficiale IOC


Buone notizie arrivano daRio, dove ieri il Comitato Internazionale Olimpionico ha ufficialmente riconosciuto la ISMF, federazione internazionale sci alpinismo, Good news come form Rio, all'interno del movimento olimpico.

Una ventata d’inverno arriva direttamente dal Tropico del Capricorno per rinfrescarci l’estate: ieri pomeriggio a Rio de Janeiro il comitato Olimpico Internazionale ha elargito il riconoscimento ufficiale alla ISMF, la federazione internazionale dello sci alpinismo che da oggi può vantare la propria appartenenza al movimento dei 5 cerchi olimpici.

Già nell’incontro a Losanna, precedente la sessione di Rio, i segnali erano stati chiari per la delegazione della federazione internazionale dello ski-alp, con tanto di richiesta sulla predisposizione del comunicato stampa, anche se a mancare c’era ancora l’ufficialità del riconoscimento. Poi la decisione dell’Excutive Board e l’ok dell’assemblea con il segretario Lluis Lopez pronto a dare la notizia, arrivata ieri a tarda serata in Italia.

“Un sogno che si avvera” - si legge nel comunicato rilasciato dalla ISMF – “siamo ‘dentro’, La federazione Internazionale Ski Mountaineering entra ufficialmente a far parte del movimento olimpico anche se la strada da percorrere è ancora lunga.
Dopo il riconoscimento provvisorio arrivato nel 2014, si è riusciti ad ottenere lo status di IOC Recognised Federation, nostro obiettivo sin dal 1988 con la creazione di CISAC, Comité Internazionale pour le sci Alpinisme de Compétition. La fondazione della ISMF è arrivata 20 anni dopo, nel 2008, e da allora, tutti gli sforzi sono stati condivisi tra le federazioni".

Così, in piena estate e all’alba dei XXXI Giochi Olimpici di Rio, si guarda già all’inverno ed in particolare a Pechino, prossima tappa olimpionica fissata nel 2022.
Possibile quindi  l’inserimento di una tappa di Coppa del Mondo in Cina nella stagione 2017-2018, anche se il primo passo, quello più importante del riconoscimento effettivo è stato fatto.

“Siamo molto orgogliosi di questo risultato, che è anche una grande responsabilità, e vorrei ringraziare tutta la squadra ISMF per il lavoro enorme che ha fatto, e il Dipartimento Sport OIC per il suo prezioso supporto.” - spiega Armando Mariotta, presidente ISMF – “I motivi che ci hanno portato a questo storico risultato sono diversi: primo e fondamentale, lo sci alpinismo è uno sport pulito, sostenibile e che ha sempre operato per mantenere intatta questa sua caratteristica. Cruciale poi è stato anche il contratto firmato con Infront al fine di costituire un supporto media e broadcasting, così come l'accordo con La Grande Course, per il nuovo ranking mondiale. Tutti questi elementi, insieme all'attenzione ai giovani, alla costante lotta contro il doping, all'aumento del numero di atleti e alla condivisione dei principi dello IOC Good Governance sono stati gli fondamentali per ottenere questo grande risultato”.

E noi ci uniamo a questi meritati festeggiamenti, entusiasti di vedere tanti sforzi finalmente riconosciuti e coltivando la speranza di vederli al più presto anche olimpicamente “medagliati”.