Condividi: 

Skimountaineering: tutto quello che c’è da sapere sul perfetto equipaggiamento da gara


Con i campionati nazionali di scialpinismo previsti per questo fine settimana a Campiglio, ecco che si apre ufficialmente la stagione garistica dello skimountaineering 2016-17 e, con l’inizio delle competizioni, ecco che arrivano anche le prime domande rispetto al migliore equipaggiamento da utilizzare…

Puntuali come la regola impone arrivano anche i nostri consigli, l’ideale per assicurarsi di avere nell’armadio tutto quel che serve per iniziare al meglio la stagione, o da utilizzare come guida ai regali di natale per amici e parenti particolarmente attenti all’attrezzatura:

Sci e Scarponi:

Leggeri, resistenti, affidabili: in poche parole Gara Aero SL. Lo sci da gara nato dalla collaborazione con Ski Trab, adotta la consolidata tecnologia del leggero a 14 strati e la nuova interessante ATTIVO PROGRESSIVE SHAPE, che consente agli atleti di sciare con più facilità utilizzando meno energia.
Per quanto riguarda gli scarponi, i requisiti sono più o meno gli stessi. Sono infatti 450 i grammi che pesa complessivamente uno Stratos Hi-Cube, lo scarpone da sci alpinismo race con doppia sicurezza più avanzato oggi disponibile sul mercato, già vincitore della Coppa del Mondo di sci alpinismo 2015 ai piedi di Damiano Lenzi.
Aggiungendo solo 350 grammi, La Sportiva propone come valida alternativa a Stratos Hi-Cube, Syborg: lo scarpone che condensa tutte le soluzioni più innovative presenti su Stratos Cube in un modello per competizioni ed allenamenti, realizzato in materiali plastici leggeri, resistenti e super performanti.

Accessori:

Semplicemente indispensabili: a partire dallo zaino, obbligatoriamente con doppio lacciolo porta sci e solitamente dotato di fischietto, per concludere poi con Artva, pala, sonda, ed un telo termico. È sempre consigliabile inoltre, portare con sé un paio di pelli di scorta.
Di vitale importanza anche il casco, che per la normativa internazionale 2017, deve essere a doppia omologazione. La ISMF, international ski mountaineering federation, ha infatti deciso di introdurre alcuni cambiamenti tesi al miglioramento della sicurezza degli atleti durante le gare, aggiungendo alla già esistente omologazione EN 12492 per l’alpinismo, quella necessaria per lo sci alpino (EN1077). Per soddisfare questa esigenza di atleti e praticanti, La Sportiva ha sviluppato Combo Helmet, il casco a doppia omologazione che serve a proteggere lo scialpinista da eventuali traumi derivati dalla discesa. Questo indispensabile accessorio “salvavita”, dal valore commerciale di 139,00 euro, sarà compreso all’interno del pacco gara di Epic Ski tour, la prima tre giorni di scialpinismo nel cuore delle Dolomiti aperta a tutti gli amanti della montagna e di questo incredibile sport.

Abbigliamento:

Durante le competizioni il regolamento prevede che li atleti indossino tre strati di cui due manica lunga per la parte superiore del corpo. Per la parte inferiore invece è richiesto il doppio strato, che può essere composto da un pantalone (o tuta) da scialpinismo e dal classico ed altrettanto indispensabile pantalone antivento.
A questo proposito Syborg racing suit, la tuta da competizione che unisce confort e protezione ad un’eccezionale capacità termica, è la soluzione perfetta da adottare come first layer. Da abbinare poi a Guardian OverPant, che come dice il nome stesso è lo strato protettivo addizionale contro vento, basse temperature e pioggia, e ad Oxygen Evo Windbreaker, la giacca anti-vento idrorepellente che fa della leggerezza il suo punto di forza grazie ai soli 96 grammi totali. Strato intermedio necessario per soddisfare le norme del regolamento, Task Hybrid jacket, è il capospalla con imbottitura in Primaloft SILVER ACTIVE (40g) ideale da utilizzare in gara e in sessione di allenamento.


Questo è tutto quell oche c'è da sapere per affrontare al meglio la stagione scialpinistaica dedicata alle gare e all'allenamento. Sei pronto?

Discover how to win your bib for the first Epic Ski Tour!


Highlight Products