Condividi: 

Le calzature ideali per il Cammino di Santiago De Compostela


Pino Dellasega, camminatore, scrittore e fondatore della Scuola italiana Nordic Walking, descrive quali tra i prodotti del range La Sportiva è il più adatto per compiere un’impresa che attira sempre più persone da tutto il mondo.


Cos’è il Cammino di Santiago e perché attira tanti camminatori?

Il Cammino di Santiago de Compostela non ha le caratteristiche tipiche di un semplice trekking, è un viaggio potenzialmente infinito dentro se stessi perché nel momento in cui lo concludi ti accorgi che qualcosa dentro di te è cambiato, forse per sempre.

Due anni fa ho fatto il Cammino percorrendo oltre 1000 Km a piedi in solitaria da Lourdes fino a Santiago, Finisterre e Muxia; quanto ho fermato i miei passi vicino al santuario dedicato alla Vierge de la Barca mi è arrivata forte una domanda: “Ma dove sono stato veramente?” e la risposta è arrivata immediata dal cuore: “Forse, sono stato veramente in Paradiso, perché per quasi un mese avevo camminato con persone che non avevano professioni, tutti portavano lo zaino, tutti salutavano e tutti sorridevano, non avrei mai potuto pensare ad un Paradiso migliore di quello, fatto di camminatori”.

 

La top 5 delle calzature per il Cammino de Santiago

Da molti anni cammino con le calzature de LA SPORTIVA, testandone tutti i modelli su tutti i terreni, dalle sabbie dorate del deserto del Sahara ai sentieri incantati delle Dolomiti e anche sul Cammino di Santiago de Compostela ho provato diversi modelli.

Per i miei mille chilometri in solitaria ho scelto le LA SPORTIVA PRIMER in Gore-Tex Surround, una scarpa davvero eccezionale di un confort incredibile che oltre a darmi la giusta sicurezza si è dimostrata la scelta giusta in tutte le condizioni climatiche. Le PRIMER hanno superato con merito la prova nonostante che abbia chiesto a loro davvero degli straordinari, infatti i miei giorni di cammino da Sant Jean Pied de Port a Santiago de Compostela sono stati 18, con una media di oltre 42 km. al giorno, mentre i 1050 Km totali gli ho percorsi in 26 giorni. Se poi penso che sulle spalle avevo uno zaino di oltre 17 chilogrammi devo dire che le scarpe sono state fantastiche. Dopo le giornate di pioggia, quando arrivavo nell’ostello e indossavo i sandali per far riposare i piedi, bastava una notte perché ritrovassi le PRIMER di nuovo asciutte alla mattina, pronte per una nuova giornata di cammino grazie alla facilità di asciugatura derivata dalla traspirabilità aumentata della nuova tecnologia Gore-Tex Surround che permette alla calzatura di traspirare a 360°.
Sul Cammino ho provato poi anche altri modelli de LA SPORTIVA quali Synthesis, modello di taglio mid che adotta soluzioni in tutto e per tutto identiche alla Primer. A primavera dello scorso anno ho poi camminato con le classiche e versatili ULTRA RAPTOR sempre in Gore-Tex, una scarpa leggera ma al tempo stesso versatile per tutti i terreni. Un’altro modello che consiglio soprattutto per chi è abituato a camminare con le scarpe che calzano sopra la caviglia, sono le CORE HIGH GTX; con questo modello il piede è coccolato alla maniera giusta e adatto a chi ha le caviglie deboli e con le CORE può camminare in perfetta sicurezza ed inoltre in caso di pioggia e fango isolano completamente il piede, che anche dopo tanti chilometri di cammino rimane sempre asciutto.

Nei primi giorni di maggio di quest’anno ho percorso con un gruppo di persone gli ultimi 120 km. del Cammino e ho voluto provare le nuove AKYRA e ne sono rimasto affascinato per la loro leggerezza e per come avevo il piede riposato anche dopo i 30 km. che ogni giorno percorrevamo. AKYRA è la scarpa per tutti i terreni e situazioni; sia che si cammini con uno zaino leggero che con uno zaino pesante il piede risponde sempre in maniera ottimale ai chilometri che si percorrono.

I designer LA SPORTIVA hanno concepito delle scarpe per ogni tipo di terreno e distanza e dopo i più grandi successi nelle competizioni di Trail Running hanno realizzato le scarpe perfette anche per chi vuole affrontare con sicurezza il Cammino di Santiago de Compostela.

 

Pino Dellasega

Camminatore e scrittore della Valle di Fiemme, dopo un passato trascorso nel Gruppo Sportivo Fiamme Gialle di Predazzo nella disciplina dello sci di fondo e dell’orienteering, disciplina quest’ultima che lo ha visto partecipare a ben 11 Campionati del Mondo vincendo 17 titoli di Campione Italiano Assoluto. Nel 2004 traccia il Trekking delle Leggende delle Dolomiti, uno spettacolare percorso di 200 Km. con 16.000 metri di dislivello percorrendolo in 59 ore di ininterrotto cammino. E’ l’ideatore del Cristo pensante delle Dolomiti, il percorso spirituale a Passo Rolle che ha visto salire sulla cima del Monte Castellazzo oltre mezzo milione di pellegrini e nel 2008 ha fondato la Scuola Italiana Nordic Walking con oltre tremila istruttori. Nel 2015 ha percorso in solitaria oltre mille chilometri Sul Cammino di Santiago de Compostela, da Lourdes fino a Muxia. I suoi libri NORDIC WALKING, IL CRISTO PENSANTE DELLE DOLOMITI, SCESO DALLA CROCE e HO CAMMINATO CON LE STELLE sono stati un successo. Con WAYS - dentro il cammino - insieme a Chiara Campostrini propone la formazione Outdoor per aziende e team sportivi con il suo metodo del BRAIN WALKING.