Condividi: 

Domani si torna a parlare d’inverno, con la premiazione e presentazione ufficiale di La Grande Course!


Aspettando la neve, ecco che torniamo a parlare de La Grande Course, il circuito patrocinato da La Sportiva pronto a ripartire con un inverno di grandi classiche. Prima di alzare il sipario su una nuova avvincente stagione, il comitato organizzatore del circuito più prestigioso dell’arco alpino ha voluto riconoscere il giusto plauso ai migliori interpreti 2015/2016, che saranno presenti domani a Milano per il riconoscimento ufficiale.

Risultati alla mano, a primeggiare nel ranking maschile è il valtellinese del Cs Esercito Michele Boscacci. L’ambassador La Sportiva che quest’anno è riuscito a primeggiare sia alla Grande Course che nella IFSM World Cup, affronterà la prossima stagione scialpinistica con entrambi scarponi e sci firmati La Sportiva - Skitrab.
Ad accompagnarlo sul podio il transalpino compagno di squadra William Bon Mardion e il connazionale Xavier Gachet, secondi ex aequo.

Altro pari merito nella classifica in rosa, con le francesi Laetitia Roux e Axelle Mollaret che, avendo sempre corso fianco a fianco, condividono il gradino più alto del podio. Terza, la spagnola Mireia Mirò.

Presenti domani nella suggestiva location meneghina, troveremo anche i giovani, presente e futuro di uno sport in costante crescita e che continueranno a correre sui tracciati ad hoc ricalcanti in piccolo quelli di vero scialpinismo proposti agli atleti delle categorie assolute.
Il comitato organizzatore de LGC premierà infatti i campioni della categoria cadetti, che vede primo il valdostano Fabien Guichardaz, davanti al gemello Sébastien. Medaglia di bronzo per Alberto Gontier. Tra le loro pari età ha invece vinto Justine Tonso su Marie Borriglione e Charlotte Iratzoquy.
In classifica junior, a calcare il gradino più alto è il veneto Enrico Loss, abile nel tenere dietro in classifica di circuito Pablo Oderiz e Titouan Huige. Al femminile conquistano la prima piazza Giorgia Felicetti e l’amica - compagna di gare Melanie Ploner. Terze pari merito Erola Bisquert Parés e Maria Ila.

Il campionato che da ormai sei anni associa le più importanti e ambite gare di scialpinismo del mondo, unendo sei realtà ben distinte attraverso un percorso lungo oltre 300 chilometri, con 38.000 metri di dislivello che si snoda fra Francia, Italia e Svizzera è quindi pronto a ripartire a marzo 2017 ed anche per quest’anno ha scelto La Sportiva come proprio partner.