Partagez-le: 

Mountain Running Cup atto IV: arriva la Giir di Mont


Dopo il successo di Trentapassi SkyRace, ResegUp e Stava Mountain Race, il challenge 2016 firmato La Sportiva entra nel vivo con la super classica lecchese.

La Sportiva Mountain Running Cup atto quarto. Arriva dopo il successo di Trentapassi SkyRace, ResegUp e Stava Mountain Race, la super classica premanense. 32 km, 2400 metri di dislivello, 12 alpeggi da attraversare, un cast di ottimo livello, pubblico delle grandi occasioni per una torcida che fa del Giir di Mont una super classica delle corse a fil di cielo.

Giunta alla sua 24ma edizione, la GDM è una classica dove il tracciato muscolare e l’insidia del caldo potrebbero rimescolare le carte in tavola in una classifica ancora troppo compatta. Dopo le prime tre prove, infatti, al comando nell’assoluta maschile troviamo a pari merito con 214 punti il duetto del Team La Sportiva, composto dal piemontese Paolo Bert e dal trentino Christian Varesco.
Ad insediare la loro leadership il rumeno Gyorgy Istvan Szabolcs (190) e i locali Mattia Gianola (182), Davide Invernizzi (170).

Tutto da scrivere anche il ranking in rosa con la valtellinese Raffaella Rossi, prima con 212 punti, che vista l’assenza a Premana potrebbe perdere la maglia da leader. Le contendenti al gradino più alto del podio, le due portacolori del team Valetudo Wiktoria Piejak (200) e Katrine Villumsen (170). Attenzione però anche alla rumena Ingrid Mutter e alla valtellinese Elisa Sortini attualmente quarte con 166 punti ed entrambi debuttanti a Premana.

TUTTO CIO' CHE C'E' DA SAPERE:
Sabato sui inizierà con il ritiro pettorali all’ufficio gare situato presso l’oratorio adiacente a piazza della Chiesa, dalle ore 15 alle ore 20. Alle ore 18 ci sarà invece la Santa Messa alla chiesa parrocchiale, mentre alle ore 20.30 si potrà assistere ad un briefing tecnico e alla presentazione dei top runner, con tanti personaggi di spicco del panorama podistico nazionale ed internazionale.
Domenica mattina, giorno della gara, sarà possibile ottenere dei bastoncini che saranno portati poi dall’organizzazione in località Varrone, dove gli atleti potranno ritirarli usufruendo così di un valido aiuto nella ostica salita alla bocchetta di Larec, riconsegnandoli poi al termine delle fatiche.

La partenza della Skymarathon è prevista alle ore 8.20, con cancelli orari previsti al 9° chilometro dopo circa 2 ore di corsa, ed al ventitreesimo chilometro dopo circa 4 ore e 40 minuti di gara, mentre l’arrivo dei concorrenti è previsto per le ore 11.30 circa.
Il pubblico avrà a disposizione diversi itinerari per poter seguire la sfida, seguendo le indicazioni in zona d’arrivo oppure al sito web della manifestazione www.giirdimont.it. Il comitato organizzatore ricorda inoltre l’obbligo di salire a Premana previsto per tutti i veicoli non autorizzati attraverso il bus navetta, a rotazione continua in partenza dalla zona industriale e dal CFPA di Piazzo di Casargo (LC).

LA SPORTIVA MOUNTAIN RUNNING CUP: In vista della finalissima, la International Rosetta SkyRace in programma domenica 04 settembre a Rasura (So), giusto ricordare che il prestigioso challenge voluto e promosso dall’azienda di Ziano di Fiemme oltre a premiare le migliori performance, ha in serbo anche un super gadget per i finisher del circuito, ovvero coloro che avranno partecipato e concluso (risultando inseriti nella classifica ufficiale) a tutte le prove siglate MRC. Lo scorso anno, gli intrepidi finisher hanno sfiorato la cinquantina, mentre per quest’anno i numeri sono ancora tutti da giocare.