Partagez-le: 

La Sportiva Legends Only: Jongwon Chon won the sixth edition


Si conclude anche la sesta edizione del La Sportiva Legends Only, gara internazionale di bouldering che si è svolta quest’anno al Klättercentret Akalla di Stoccolma.

Il format prevede sei dei più forti boulderisti al Mondo (invitati) sfidarsi su cinque problemi diversi. La difficoltà dei blocchi è spesso considerata maggiore rispetto quella proposta nelle gare di Coppa del Mondo, tuttavia i concorrenti hanno la possibilità di provare per qualche ora i problemi due giorni prima della competizione. La vittoria va ovviamente a chi riesce a salire più blocchi possibili nel minor tempo possibile. A scaldare gli atleti ci sono più di 300 spettatori seduti per terra, e il presentatore d’eccezione, leggenda del climbing, Jerry Moffatt.

Gli invitati alla gara di quest’anno sono Jongwon Chon, coreano quarto nel ranking mondiale IFSC 2016; il potente bulgaro Rustam Gelmanov proveniente dalla Russia e quinto nel ranking di World Cup IFSC 2016, i due giapponesi Kokoro Fujii, conosciuto per i suoi movimenti efficaci e aggraziati e secondo nel ranking mondiale IFSC 2016 e Tomoa Narasaki 1° del ranking mondiale IFSC 2016; inoltre il ragazzo prodigio (classe 1993) Alexander Megos, fortissimo sia nell’arrampicata indoor che outdoor e già secondo al La Sportiva Legends Only 2014 e, ultimo solo in lista alfabetica, Jimmy Webb, l’americano già vincitore del La Sportiva Legends Only 2013 e atleta di riferimento mondiale nel bouldering outdoor.

Il giapponese Tomoa Narasaki, uno dei più quotati alla vittoria – essendo anche campione del Mondo Bouldering in carica- non riesce a presentarsi all’appuntamento a causa di un infortunio: la sfida diventa quindi questione fra cinque atleti.

La battaglia si infiamma già sul primo blocco, che prevede un lancio dopo un’oscillazione a due mani per raggiungere un gradone scivoloso dove saltare con i piedi e una serie di volumi svasi fino al top.
Anche gli altri blocchi mettono a dura prova gli atleti e pian piano la selezione diventa naturale.

A vivere la giornata perfetta è il coreano Jongwon Chon, i cui numeri parlano da soli: cinque problemi, tutti risolti, in cinque tentativi. Una prova perfetta e cristallina che lo incorona leggenda del 2016.
Secondo Kokoro Fuji, con una prova pulita e intelligente, in cui riesce a portare a casa tutti i top in sette tentativi. A seguire Alex Megos, che nonostante regali alcuni passaggi fantasiosi e potenti al pubblico, non riesce a salire uno dei blocchi. Dietro di lui Rustam Gelmanov, che riscontra alcune difficoltà nella partenza dell’ultimo blocco e a chiudere Jimmy Webb, sicuramente meno abituato a scalare su plastica e non al cento per cento della forma a causa di problemi intestinali.

Ecco la classifica:

1. Jongwon Chon, South Korea
2. Kokoro Fujii, Japan
3. Alex Megos, Germany
4. Rustam Gelmanov, Russia
5. Jimmy Webb, USA