Partagez-le: 

La Sportiva epic Ski Tour "4All" presentata oggi a Trento


Oggi a Trento, alla Sala Rombo di Trentino Marketing, si è svolta la conferenza di presentazione de “La Sportiva Epic Ski Tour”, un nuovo evento che dal 12 al 15 gennaio infiammerà le cime innevate delle Valli di Fiemme e Fassa (TN). Erano presenti Tiziano Mellarini, l’assessore alla cultura, cooperazione, sport e protezione civile della Provincia autonoma di Trento, il consigliere provinciale Pietro De Godenz, Bruno Felicetti, direttore dell’ApT di Fiemme, l’ideatore de “La Sportiva Epic Ski Tour” Kurt Anrather, l’amministratore delegato de “La Sportiva” Lorenzo Delladio, Giuseppe Ploner, responsabile tecnico e direttore di gara della manifestazione, e la campionessa trentina di scialpinismo Elena Nicolini.

Secondo Tiziano Mellarini: “Questa nuova proposta mette in atto l’innovazione sportiva. Nell’ultimo decennio gli appassionati della disciplina dello scialpinismo sono aumentati a dismisura, tante persone vengono a praticare sport al cospetto delle nostre meravigliose montagne. Appena ho sentito di questa nuova sfida ho subito detto sì, c’è bisogno di rinnovare gli eventi invernali del Trentino, le Valli di Fiemme e Fassa sono la nostra forza. Sarà certamente un tour di successo quello de “La Sportiva”, poi prosegue “ il Trentino crede nello sport, vuole veicolarsi a livello internazionale, l’Epic Ski Tour è una garanzia, anche in vista del possibile debutto olimpico della disciplina”.

E chi meglio di uno dei due inventori, assieme all’ideatore del Tour de Ski Jürg Capol, poteva spiegare la storia e la nascita de “La Sportiva Epic Tour”: “Abbiamo messo tanta passione in questo progetto – afferma Kurt Anrather -, vorremmo avere tanta gente alla nostra manifestazione, la quale comincerà sin da giovedì con tante iniziative nell’Expo area, prima di essere protagonisti nei tre percorsi fra l’Alpe Cermis, Passo San Pellegrino e Passo Pordoi. Vogliamo arrivare anche a quelle persone che non sono proprio affini a questa disciplina, ma che siano intenzionate a fare delle uscite scialpinistiche in un tracciato sicuro, garantito, senza pericolo valanghe, abbiamo esperti praticamente in ogni punto e circa 140 collaboratori. Regaliamo inoltre ai partecipanti uno splendido casco omologato “La Sportiva” del valore di 139 euro”.

Un evento nato dalla partnership con l’azienda trentina “La Sportiva”, rappresentata alla conferenza stampa da Lorenzo Delladio: “Quando ci è stato presentato il progetto ci abbiamo creduto subito. Il nostro obiettivo principale è quello di muovere più persone all’interno del movimento e costruire una base di partenza forte verso un futuro radioso.”
Ricorda la Marcialonga, Lorenzo Delladio, nata come una scommessa ed arrivata ad essere il fenomeno mondiale da 8000 starter che è oggi. “La Sportiva Epic Ski Tour” è rivolto a tutti, tant’è che gli appassionati possono tranquillamente svolgere le tappe e divertirsi anche la sera”.

Lo scialpinismo ha registrato un significativo aumento rispetto allo scorso anno, questo dimostra l’impegno della nostra azienda verso la disciplina”.

Bruno Felicetti ha invece sottolineato la genialità degli eventi fin qui creati da Capol: “Jürg ha avuto alcune idee incredibili che hanno fatto anche la fortuna della Val di Fiemme, questo è un evento da giocare assieme, un altro modo per far collaborare le due Valli, un principio di rotazione che quest’anno vedrà gli eventi di contorno dell’Epic Ski Tour in Val di Fiemme mentre il prossimo anno saranno in Val di Fassa.-poi prosegue Felicetti ­ - Notiamo che il tema centrale delle vacanze in montagna è l’emozione, la natura, la gente ne ha voglia nonostante la carenza di neve. Siamo ottimisti in vista dell’Epic Ski Tour, sperando che una copiosa nevicata cada sulle cime trentine nei prossimi giorni. Il futuro è nell’outdoor e nella collaborazione fra i territori”.

L’evento si disputerà la settimana successiva al Tour de Ski, proprio per creare questo spirito di continuità tra una manifestazione e l’altra, permettendo inoltre a molti atleti scandinavi di fermarsi ancora qualche giorno nelle Valli trentine. Giuseppe Ploner ha spiegato ai presenti e agli appassionati come si svolgeranno le tre tappe: “La prima tappa avrà luogo sul Cermis venerdì in notturna, accessibile e facile, mentre il secondo giorno si partirà da Malga San Pellegrino per un totale di 795 metri di dislivello, competizione accessibile anche per chi si allena una volta al mese. L’ultima tappa sul Pordoi è la più complicata, ed i concorrenti partiranno con il distacco accumulato nei giorni precedenti”.

Ricchissimo anche il montepremi di ben 46.000 euro de “La Sportiva Epic Ski Tour”, di richiamo per i grandi atleti, come Tamara Lunger ed Elena Nicolini, atleta presente in sala e dal curriculum mirabolante, con ben 5 medaglie conquistate ai campionati del mondo e 2 agli europei: “Io faccio la parte più facile del loro lavoro, mettere gli sci e dare il mio massimo. Sono orgogliosa che in Trentino si organizzi una gara di questo tipo che mancava. Essendo anche un’atleta de “La Sportiva” ho l’onore e il dovere di partecipare. Ci saranno atleti di alto calibro che preferiranno l’Epic Ski Tour rispetto alle altre manifestazioni, senza dimenticare che il montepremi attira non poco. È una sfida alla portata di tutti, un incentivo anche per le donne nel cimentarsi in questo bellissimo sport che è lo scialpinismo”.

Per info ed iscrizioni: www.epicskitour.com