Partagez-le: 

Vertical di Cervinia, Skylakes e Vertical Trophy: La Sportiva sui podi del weekend


i successi del Team LaSpo non mancano nemmeno in questo inizio luglio, che sta scaldando i motori in vista della vicinissima Dolomites Skyrace.

I corridori del cielo son tornati dove tutto ebbe inizio, ai piedi del Cervino, dove nel 1994 si corse il primo Km Verticale. Da Cervinia a Croce Carrel allora, si è corsi venerdì 8 in onore del primo salitore italiano del Cervino, (traguardo piazzato un po' più in basso causa un seracco) il tutto per 900 metri di dislivello e circa 4 km di sviluppo: una gara ed una location storiche per una tre giorni di gare che assegna i titoli italiani Fisky (Federazione Italiana Skyrunning).

Dopo le grandi prove disputate quest'anno a Casto e Santa Caterina Valfurv, è stato il giovane altoatesino Hannes Perkmann del Team La Sportiva a mettere la propria firma nell'albo d'oro del Cervino, chiudendo con un fantastico tempo di 34'39” e aggiudicandosi anche il titolo italiano Under23 Fisky.
Alle sue spalle argento per Fabio Rizzi in 37'40” e bronzo per Nicolò Francescatto in 38'54”.

Grande prestazione anche nella gara femminile, dove vittoria e titolo italiano portano ancora una volta i colori La Sportiva grazie ad una stupefacente Francesca Rossi, che partita tranquilla nei primi minuti di gara è andata a vincere in 42'05”. L'argento va al collo di Beatrice Deflorian in 44', altra atleta del team trentino in costante crescita nelle gare Vertical, bronzo infine a Barbara Cravello, che chiude il podio in 45'23”.

Tuffandoci direttamente nella domenica, festeggiamenti doppi in casa La Sportiva, che grazie a Beatrice Deflorian, Martin Stofner e Maite Maiora finisce sugli scudi di Vertical Trophy e Skylakes.

L’instancabile e sempre più in forma Beatrice Deflorian, dopo il successo sul Vertical del Cornon e l’argento conquistato sul Cervino, si aggiudica a Canazei anche la seconda vittoria personale sulle tre gare già discusse del circuito La Sportiva Vertical Trophy, tagliando il traguardo in 34.02. Seconda Marika Giovannini Atletica Valle di Cembra in 42.15, terza Margherita Montevecchi in 44.
Al maschile, vittoria in 29.29 per l’atleta dell’Alpin Speed Sarntal Henry Hofer, secondo in 30.13 Filippo Beccari del Team La Sportiva , terzo in 30.46 l’atleta di casa Manfroi Simone dei Bogn da Nia.

Passando alle lunghe distanze, numeri importanti per la prima assoluta della Skylakes, la skyrace nel paese più piccolo del Veneto. Circa 400 gli atleti che hanno preso il via dal centro del paese pronti a mettersi in gioco su un percorso tecnico e altamente spettacolare, che con i suoi 25 km e 1800 metri di dislivello sulle montagne a confine tra Trentino e Veneto, si propone subito a diventare una delle grandi classiche nel panorama delle skyraces.

Protagonisti ai nastri di partenza i portacolori del Team La Sportiva, main sponsor della competizione, che si sono presentati in forze all’evento con Michele Tavernaro, Christian Varesco, Martin Stoffner e la campionessa spagnola Maite Maiora.
Al primo controllo orario posizionato sul Monte Maggio (1850 mt), Gran Premio della montagna, la situazione degli uomini al comando vedeva Alessandro Follador( Team Karpos La Sportiva ) e Martin Stofner ( Team La sportiva ) transitare con un vantaggio di circa 1'30” nei confronti dell’inseguitore Christian Varesco ( Team La Sportiva). Negli ultimi km di gara, un errore di percorso penalizza Alessandro Follador andando a premiare Cristian Varesco, che si aggiudica la seconda piazza con il tempo di 2:38:46. Chiude il podio il capitano del Team La Sportiva Michele Tavernaro 2:41:25

Al femminile grande prestazione per l’atleta del Team La Sportiva Spain Maite Maiora. Partita subito fortissimo al primo controllo orario si è presentata con un buon margine nei confronti della diretta inseguitrice Elisa Sortini del Team Crazy Idea. L’atleta spagnola è poi transitata in prima posizione al GP della Montagna posto a 14 km dal traguardo, chiudendo con un crono di 3:07 che fa ben sperare per i prossimi appuntamenti di Canazei.
Seconda piazza per Elisa Sortini. Chiude il podio Anna Conti dell’atletica Franciacorta.

foto: Iosu Iuaristi, Redazione SDM